FotografiPhotoreporters

Giancarlo Soncin
  • Giancarlo Soncin

  • P. IVA 04895320283 Giancarlo Soncin è un fotografo documentarista italiano specializzato in reportage e fotografia pubblicitaria. La passione per la fotografia inizia a 18 anni, durante la frequentazione della scuola artistica. Durante questo periodo apprende, grazie alla competenza del docente, i primi rudimenti di fotografia pubblicitaria utilizzando le tecniche tradizionali a pellicola, dalla sala pose alla camera oscura e tecniche di foto-ritocco artigianale. Finiti gli studi inizia a lavorare nel mondo della pubblicità, diventando negli anni, esperto nell’utilizzo di tecniche digitali, acquistando padronanza dei flussi di lavoro e linguaggi fotografici in ambito pubblicitario. Giancarlo però, resta legato alle tradizionali tecniche ai sali d’argento. Tramite la fotografia, ama raccontare storie, prediligendo il bianco e nero, scarno ma fortemente didascalico. È stato allievo del maestro Giovanni Umicini dal quale ha appreso in modo approfondito maggiore conoscenza dei supporti tradizionali. Negli ultimi 5 anni anni, assieme alla compagna e socia Elisa, espone il progetto fotografico dedicato al campo di sterminio Auschwitz presso enti locali durante il periodo del Giorno della Memoria, invitando in particolar modo le scuole e le nuove generazioni a fare una riflessione su un argomento tutt'ora attuale. Attualmente stiamo seguendo nuovi progetti sia con aziende, sia con associazioni.
Elisa Mortin
  • Elisa Mortin

  • P.IVA 04861110288 Nata nel 1979 a Monselice, architetto e fotografa. Si è avvicinata alla fotografia alla fine degli anni ’90. Amante dei dettagli, delle proporzioni; presa costantemente dall’incombente necessità di incorniciare emozioni, di catturare l’espressività dei volti, di raccontare le storie dei luoghi. Coglie la magia spirituale della luce in uno stile principalmente reportagistico ed essenziale. Il suo obiettivo è quello di fotografare idee, concetti, di arrestare attimi di vita in una tensione cruda ed atemporale. “Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea”.

    -Tiziano Terzani-